—Un gradino di solidarietà: i seminari di orientamento presso gli Ordini dei Geometri, degli Architetti e degli ingegneri

—Un gradino di solidarietà:  i seminari di orientamento presso gli Ordini dei Geometri, degli Architetti e degli ingegneri
Prime riflessioni di Ileana Esposito Lepre
Il focus dei seminari è stato ed è l’abbattimento delle barriere architettoniche negli esercizi privati aperti al pubblico, ma il coinvolgimento di partecipanti  con vari gradi di conoscenza della tematica ha naturalmente portato prima a chiarire i concetti base di accessibilità, ‘universal design’ e progettazione per un’utenza ampliata’ e poi ad allargarlo fino ad osservare tutti gli altri ambiti di interesse specifico dei diversi tecnici attori della progettazione.Ci si è in particolare soffermati  a parlare di accessibilità nell’ambito del patrimonio storico – culturale laddove il superamento delle barriere diventa una sfida e la ricerca di soluzioni adeguate al contesto stimolano specialmente gli architetti ed i funzionari della Sovrintendenza.
—Si è faticato talvolta  a ‘stare sul tema’ specifico del progetto anche se con il beneficio dell’ampliamento della portata culturale del progetto stesso e la proiezione in avanti dell’azione in ambiti diversi..

Ma in questo messaggio voglio sottolineare che come in tutte le battaglie per vincere bisogna  da una parte  avere una visione globale, ma dall’altra parte andare per gradi con un piano strategico che pur attaccando , quasi accerchiando, il problema su più fronti a 360°, scelga di sferrare l’attacco su un punto preciso del fronte considerato più facilmente sfondabile e prioritario ed essenziale per il raggiungimento dei bersagli successivi.

—E a questo punto Peepul, dopo aver perseguito l’obbiettivo dell’accessibilità ai marciapiedi,  ha individuato quale successivo punto prioritario di attacco l’abbattimento delle barriere negli esercizi privati aperti al pubblico  con l’obbiettivo di rendere la città immediatamente fruibile a residenti e turisti per lo svolgimento delle attività quotidiane e la fruizione dei servizi essenziali.Ciò porterà tantissime persone a circolare per la città rendendosi visibili, liberi cittadini con pari opportunità a pieno titolo.
— Sarà dunque importante che tutti i partecipanti ai ns seminari, dopo questo momento di sensibilizzazione ed orientamento, pur perseguendo individualmente tutti gli altri obbiettivi  a seconda delle proprie competenze-mobilità, esercizi pubblici, patrimonio storico-culturale – concentrino tutti gli sforzi per il perseguimento di tale priorità.
—Peepul farà di tutto ,con il sostegno degli Ordini , delle Istituzioni, degli enti privati e pubblici  e dei singoli cittadini  per mantenervi acceso e puntato i riflettore dell’attenzione  fino all’ottenimento del risultato affinché ognuno possa vivere in maniera normale la città, andare ad es a comperare biancheria intima o per la casa, in piscina o al club o semplicemente a prender un caffè riappropriandosi della città nel quotidiano e diventando protagonisti di ulteriori cambiamenti.
Invito tutti gli amici lettori ad esprimermi il loro parer a tal proposito,grazie!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: